Sventrapassere United

Sventrapassere (2005)
Motto: Io speriamo che me la chiavo

Presidente: Vieri Becocci
Consigliere: Stefano Niermann
Consigliere: Michele Pizzuto

Colori: nero e arancione

Lo stemma

Stemma basato sui colori sociali (nero-arancione): al centro troneggia il nome della squadra, in alto la data di fondazione. Sopra il nome aleggia fiero uno sventrapassere…

La storia

La storia degli Sventrapassere √® molto breve e la squadra √® stata fatta in fretta… anche il nome risente della fretta…

Il tutto nasce quando Vieri Becocci decide di smettere con l’Atletico Abissinia e comincia a guardarsi un po’ attorno. Riceve un paio di offerte per andare a giocare in un’altra squadra ma poi decide di intraprendere l’avventura di presidente.

Vieri si porta dietro qualche fedelissimo dall’Atletico (che, date le numerose defezioni, ha anche cambiato nome) come Marco Casacci, suo luogotenente, ed il prode legionario; cerca young barbolla, portierone delle ormai disciolte Mezzefiche, il quale pu√≤ contare anche su un gruppo ormai affiatato. Aggiunge poi un po’ di fantasia, inserendo nel gruppo il “sor Perozzi”, rigorista della squadra, ed infine il colpo di genio: il Pirro, ex penato, che nelle prime uscite fa benissimo per la squadra e manda in visibilio la tribuna!

Non ci sono pronostici per il futuro, per ora gli Sventrapassere si divertono con questo gruppo che ha enormi potenzialità, in campo e fuori.